L’Unione dei comuni sotto la lente

 

Il venir meno delle risorse necessarie ha costretto i comuni a collaborare maggiormente fra loro nel tentativo di realizzare economie di scala, continuando a dare ai cittadini i servizi. Apposite leggi nazionali hanno consentito loro di unirsi, creando enti di secondo grado per la gestione dei servizi messi in Unione, oppure di fondersi.

I comuni del Faentino hanno scelto la strada dell’Unione, conferendo al nuovo ente tutti i servizi. La scelta è stata coraggiosa. Forse lungimirante e solo l’esperienza dirà se la strada è stata giusta. Tuttavia, recentemente, sono state portate allo statuto delle correzioni che vanno nel senso di un piccolo passo indietro rispetto l’ipotesi originaria. Ma questo per una operazione di tale portata può essere considerato normale.

La domanda che diversi cittadini si pongono è se a loro ne può derivare un vantaggio, o se almeno la loro condizione resterà invariata. Già si discute e le opinioni sono contrastanti. Molti sono perplessi. A fronte dei dubbi e delle perplessità, ma anche dei dissensi, la parole che abbiamo pensato di mettere in campo sono: conoscere e partecipare. Come Associazione abbiamo deciso di dare una mano, proponendo una iniziativa pubblica con il senso di andare dentro ai fatti e di mettere opinioni a confronto.

A seguito di questa idea è scaturita l’iniziativa descritta nella foto, alla quale vi invitiamo a partecipare. Non solo. Vi chiediamo anche di esserne protagonisti, nel senso di avanzare voi le domande che poi faremo agli amministratori che abbiamo invitato a dialogare.

Allora: avete qualche curiosità o dubbio sulla Unione dei Comuni? Volete conoscere qualche aspetto in particolare? E’ cambiato qualcosa nel vostro rapporto col comune dopo che è stata fatta l’Unione? Siete curiosi di conoscere i primi risultati? E le difficoltà? Perchè si è provveduto a cambiare lo Statuto dopo così poco tempo?

Fateci le vostre domande. Cliccate qui e inviatecele associazione@pietrocosta.org oppure associazionepietrocosta@gmail.com

Sarà nostra cura smistarle al giornalista che condurrà la serata e saranno poi poste alle due persone al centro dell’incontro: il nostro sindaco Daniele Meluzzi e il consigliere dell’Unione Andrea Palli che, all’interno dell’Unione, riveste una posizione di minoranza.

Scriveteci e partecipate Lunedì 25 all’iniziativa.

Concludiamo col dire che quella sera sarà presente nella sala un banchetto della Pietro Costa dove, chi lo vorrà potrà rinnovare l’adesione o staccare la sua prima tessera. Ci farà molto piacere.

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *